Esercizi e test di verifica

Cenni sulla locazione e noleggio delle unità da diporto
Il nuovo decreto legislativo del 18 luglio 2005, n.171 (Codice della nautica da diporto e attuazione della direttiva 2003/44/CE), all'articolo 2 stabilisce che l'unità da diporto è utilizzata a fini commerciali quando:
  1. è oggetto di contratti di locazione e noleggio;
  2. è utilizzata per l'insegnamento professionale della navigazione da diporto;
  3. è utilizzata da centri di immersione e addestramento subacqueo come unità di appoggio per i praticanti immersioni subacquee a scopo sportivo o ricreativo.
Lo stesso articolo al comma 2 dice che, l'utilizzazione delle imbarcazioni e delle navi per scopi commerciali, viene annotata nei relativi registri di iscrizione e gli estremi dell'annotazione sonoriportati sulla licenza di navigazione. Il Titolo III,al Capo I (articoli 42, 43,44, 45 e 56) contiene disposizioni riguardanti la Locazione di unità da diporto,mentre al Capo II (articoli 47, 48,e 49) contiene norme relative al Noleggio.
Nel contratto di noleggio, una persona (noleggiante), in cambio del nolo pattuito, si impegna ad effettuare con l'unità da diporto, la navigazione per il periodo e l'itinerario pattuito da un'altra persona (il noleggiatore). Le persone imbarcate (oltre al comandante ed all'equipaggio) non possono essere più di 12.
L'unità e l'equipaggio restano sempre sotto il diretto controllo del comandante (noleggiante).
Il noleggiante è obbligato a consegnare l'unità perfettamente efficiente, completa di tutte le dotazioni di sicurezza e delle polizze assicurative estese anche al noleggiatore e alle altre persone imbarcate, per quanto attiene agli infortuni e ai danni eventualmente subiti in conseguenza del contratto di noleggio.
La locazione è quel tipo di contratto in base al quale una persona, in cambio di un corrispettivo pattuito, si impegna a far godere ad un'altra persona, per un determinato periodo di tempo, l'unità da diporto.
In questo caso l'unità da diporto è comandata dalla persona che la noleggia, che si assume anche la responsabilità della navigazione e dei rischi derivanti.
Per effettuare l'esercizio di locazione e noleggio di unità non è prevista nessuna autorizzazione amministrativa, è sufficiente che l'impresa di noleggio o locazione sia iscritta alla Camera di Commercio e che l'imprenditore presenti domanda all'Ufficio di iscrizione dell'unità da diporto, affinchè l'attività di noleggio o di locazione vemgano annotate sulla licenza di navigazione.
Qualora l'impresa che esercita l'attività, di noleggio o locazione non fosse intestataria dell'unità da diporto che noleggia o loca, deve produrre la così detta "dichiarazione di armatore", che deve essere presentata assieme alla domanda di cui sopra.
L'impiego delle unità da diporto per l'esercizio della locazione e del noleggio per finaliità ricreative e per le altre attività previste, sono disciplinate, anche per quanto riguarda la loro condotta, con provvedimenti delle competenti autorità marittime o locali.