Elica (Propeller)
- Principale organo propulsivo dei galleggianti dotati di motori eso ed endotermici (a combustione esterna, come ad esempio i galleggianti che impiegano il vapore, o a combustione interna, come tutti quei galleggianti che utilizzano i motori a scoppio o a ciclo diesel). L'elica Ŕ composta da una parte centrale pressochŔ cilindrica chiamata mozzo, che si incastra direttamente sull'asse rotante collegato all'albero motore; radialmente al mozzo si dipartono un certo numero di superfici opportunamente sagomate ed inclinate, dette pale.
Le eliche possono essere, a seconda del loro senso di rotazione nella marcia avanti, destrorse o sinistrorse a seconda che girino in senso orario o in senso antiorario per un osservatore che guardi l'elica da fuori bordo.
Tra i vari tipi di elica citiamo quella a pale abbattibili, utilizzata prevalentemente sulle imbarcazioni a vela. Quest'elica ha due pale che possono essere ripiegate su sè stesse, come il becco di una papera, quando si procede a vela, riducendo in questo modo la resistenza al moto.
Esistono anche le eliche a pale orientabili o a passo variabile, che sono quelle eliche che consentono, con appositi meccanismi, alle pale di ruotare attorno ad un asse perpendicolare al mozzo. Queste eliche hanno (su galleggianti di medie o grandi dimensioni) i seguenti vantaggi:
- poter variare la velocitÓ mantenendo invariato il regime del motore;
- ottimo rendimento in qualsiasi condizione di carico a tutte le velocitÓ;
- inversione del moto dello scafo senza intervenire sul senso di rotazione dell'asse;
- facilitÓ di manovra.

 

Nuovo vocabolo