Costola (Frame)
- Parte strutturale trasversale della costruzione di uno scafo. Le costole, nelle costruzioni in legno, sono doppie e costituite da pi¨ parti che vengono unite con i giunti sfalsati.
Le costole vengono incastrate sulla chiglia ad intervalli regolari, non pi¨ grandi di 50 cm., detti maglie. La costola presenta, nella parte centrale dello scafo, la classica forma ad U, mentre, man mano che dal centro si procede verso le estremitÓ, la sua forma si assottiglia assomigliando ad una V verso prua e ad una Y verso poppa.
Procedendo verso prua e verso poppa, cambia anche l'angolo che le costole formano con la chiglia, per tal motivo le costole di prua e di poppa sono dette costole deviate. In particolare le ultime costole deviate di prua si chiamano apostoli, mentre le ultime costole deviate di poppa sono dette alette o stili.
Le parti di una costola sono: il madiere, che Ŕ la parte centrale e pi¨ robusta che si incastra sulla chiglia; i ginocchi o staminali, che sono le due parti tondeggianti che seguono le estremitÓ del madiere; lo scalmo, che Ŕ la parte pressochŔ verticale che si raccorda al ginocchio.
Nelle costruzioni in legno di particolari dimensioni lo scalmo della costola era ancora suddiviso in scalmo, scalmotto e scalmottino, procedendo dal ginocchio verso l'alto.

 

Nuovo vocabolo